PayPal sospende l’utente per il crypto trading utilizzando

PayPal sospende l’utente per il crypto trading utilizzando il servizio di PayPal stesso

I fondi dell’utente sono, secondo quanto riferito, sotto una sospensione di 180 giorni.

Un utente di PayPal segnala che il suo conto è stato limitato dopo che ha scambiato cripto troppo spesso usando la piattaforma.

Secondo l’utente statunitense di Reddit TheCoolDoc, PayPal ha inviato loro un messaggio in cui afferma di aver limitato permanentemente il loro conto „a causa di un rischio potenziale“. L’utente ha detto di aver effettuato almeno 10 transazioni crittografiche in una settimana, acquistando durante i salti e vendendo quando il Bitcoin Era prezzo era alto, e PayPal ha chiesto una spiegazione per ogni transazione.

„Il sistema ha segnalato il mio conto pensando che stessi vendendo oggetti del valore di 10.000 dollari in una settimana, quando non l’avevo fatto negli ultimi 6 anni in cui avevo un conto PayPal“, ha detto l’utente. „Ho inviato il materiale per la revisione con il mio ID fotografico e ho scritto ‚PayPal Crypto‘ per ogni transazione criptata, perché cos’altro potevo dire?“.

Nel giro di poche ore, secondo quanto riferito, PayPal ha inviato un messaggio in cui affermava che l’utente „non sarebbe stato in grado di condurre ulteriori attività commerciali“ utilizzando la piattaforma. L’utente ha dichiarato che i fondi rimanenti sul conto – 462 dollari – sono stati messi in attesa per 180 giorni, ma da allora ha usato altri mezzi per ritirarli.

La piattaforma ha imposto un limite di 10.000 dollari – recentemente cambiato in 20.000 dollari – per gli acquisti criptati effettuati entro una settimana per i clienti statunitensi, limite che l’utente Reddit nega di aver superato.

„So davvero al 100% che non ho fatto nulla di sbagliato ed è un malinteso perché pensano che abbia fatto più di 50 transazioni di acquisto/vendita in un arco di 1 settimana di articoli, quando si tratta solo di criptaggio“, ha detto TheCoolDoc.

Anche l’utente di Reddit Cryptix001 ha segnalato problemi

PayPal ha annunciato il 12 novembre che avrebbe iniziato a permettere agli utenti idonei negli Stati Uniti di utilizzare le valute criptate per il trading e i pagamenti. Anche l’utente di Reddit Cryptix001 ha segnalato problemi con la piattaforma che gestisce le transazioni crittografiche:

„Ho detto loro che stavo usando PayPal per trasferire denaro da uno dei miei conti online al mio conto corrente principale (da Coinbase a controllo) per bypassare il tempo di prelievo più lungo. Non avevo mai avuto problemi a fare questo fino a quando non si trattava di una somma di denaro maggiore che mi serviva per pagare alcune bollette. Ci è voluta una settimana snervante prima che finalmente accettassero di sbloccare i miei fondi. Non userò mai più PayPal“.

La politica della piattaforma stabilisce che non si addebitano spese di transazione per gli utenti che comprano o vendono cripto fino al 2021, e non ci sono spese per il mantenimento di cripto. Reddit user bittabet ha suggerito che una spiegazione parziale delle azioni di PayPal potrebbe essere che perde denaro con gli utenti che effettuano transazioni ad alto volume.

„PayPal non è uno scambio di crittografia, il loro servizio è pensato per le persone con cui tenere Bitcoin e poi spenderli presso i loro commercianti quando accendono questa funzionalità“, ha dichiarato l’utente di Reddit. „Se si va a fare trading costantemente, perdono una tonnellata di soldi per coprire le spese, dato che al momento non stanno addebitando alcuna spesa“. Il loro servizio dovrebbe essere più simile a un conto bancario Bitcoin, non a un conto di trading“.

Anche se la piattaforma ha rimosso le restrizioni dal loro conto, TheCoolDoc ha detto che non compreranno mai più un Satoshi di crypto da PayPal.

Author: admin